Dimissione dal reparto

Durante il giro visita, viene programmata la dimissione e, qualora il degente non sia in grado di farlo autonomamente, il personale provvedere a darne comunicazione ai familiari.

Il paziente può richiedere di essere dimesso volontariamente, anche contro il parere dei sanitari. In tale circostanza firmerà in cartella una dichiarazione che attesti questa decisione.

Nell’ipotesi in cui il paziente non intenda proseguire il ricovero, ma i medici reputino che le sue condizioni cliniche non consentano una gestione a domicilio, verrà coinvolto il Servizio di Igiene Mentale per valutare se dar luogo al Trattamento Sanitario Obbligatorio, secondo le procedure di legge.

All’atto della dimissione, viene consegnato al paziente un cartellino di dimissione contenente la diagnosi, l’iter diagnostico e terapeutico effettuato durante il ricovero e le indicazioni terapeutiche cui attenersi a domicilio.